Visualizza articoli per tag: donazione http://www.fegatochirurgia.com Sat, 20 Oct 2018 04:00:09 +0200 Joomla! - Open Source Content Management it-it Società Italiana trapianti d'organo http://www.fegatochirurgia.com/index.php/component/k2/item/287-societa-italiana-trapianti-d-organo http://www.fegatochirurgia.com/index.php/component/k2/item/287-societa-italiana-trapianti-d-organo Società Italiana trapianti d'organo

In Italia il primo trapianto di rene seguito da successo fu eseguito a Roma da Pietro  Valdoni, con Paride Stefanini e Raffaello Cortesini, il 26 aprile 1966.

Ben presto ci si rese conto della peculiarità della trapiantologia e della necessità di fondare una nuova società scientifica specialistica che affrontasse le problematiche legali, organizzative e scientifiche dei trapianti d’organo: una nuova possibilità terapeutica per i pazienti affetti da insufficienza terminale d’organo. Nacque così la Società Italiana dei Trapianti d’Organo, per iniziativa dei Professori Paride Stefanini e Raffaello Cortesini che, in un caldo pomeriggio del luglio del 1966, invitarono nell’Auletta della II Clinica Chirurgica 29 persone, tra cui Pietro Valdoni, Ruggero Ceppellini, Ulrico Bracci, Gioacchino Nicolosi, Ettore Ruggieri, Piero Confortini, Piero Mazzoni, Beniamino Tesauro e Carlo Casciani.
Gli scopi della Società erano sinteticamente descritti nell’articolo 2 dello Statuto che recita: “La S.I.T.O. non ha scopo di lucro e si propone di promuovere le conoscenze e la realizzazione dei trapianti dì organi e di tessuti.”.   Il primo Congresso della Società dei Trapianti d’Organo fu organizzato a Roma nel settembre 1967. Fu un incontro fra pochi amici e poche persone che avevano fede nel successo dei trapianti, si parlò di conservazione degli organi, d’istocompatibilità e del trattamento antirigetto. Erano presenti al congresso due personaggi storici della trapiantologia mondiale: Jean Hamburger e Rudolph Pichlmayr, un nefrologo e un chirurgo.

]]>
sviluppo@vbesrl.com (Fegato Chirurgia) Links Sat, 31 May 2014 00:00:00 +0200